Fabrizio Plessi

Aspetti commerciali, esiti d'asta e quotazioni dell'arte in Italia e nel mondo
gianni
Senior Member
Senior Member
Messaggi: 53
Iscritto il: gio 24 giu 2010, 21:31

Fabrizio Plessi

Messaggioda gianni » mar 24 ago 2010, 14:11

Osservato l'interesse internazionale crescente verso gli artisti concettuali (Castellani, Bonalumi, et al.), a mio parere sembra questo l momento anche di Plessi.

Cosa ne pensate?

Di esso, però, le opere veramente rappresentative degli anni '60-70 (per ovvie ragioni non parlo di grandi installazioni) sembrerebbero essere diventate molto rare sul mercato o quantomeno scomparse, o mi sbaglio?

Io sono un estimatore di Plessi.

Cosa ne pensate di lui?

artebrixia
Master Senior
Master Senior
Messaggi: 267
Iscritto il: dom 22 ago 2010, 9:17
Località: BRESCIA

Re: Fabrizio Plessi

Messaggioda artebrixia » mar 24 ago 2010, 18:34

... interessante questa intervista:
"Mi sono formato negli anni '60, stagione in cui il panorama artistico italiano era dominato dalla pittura e dalla nascita dell'Arte Povera. Ho pensato che il video fosse un elemento tecnologico molto importante ed ero sicuro che avremmo assistito nel futuro ad uno sviluppo vertiginoso di queste tecnologie. Essendo un uomo curioso, ho creduto che l’utilizzo della tecnologia ai fini dell'arte fosse una prova importante e dunque mi è sembrato inevitabile scegliere questo cammino. Il cinema, la fotografia, il video, erano dei nuovi media per me importantissimi perché offrivano la possibilità di uscire dai canoni stereotipati della pittura. In un contesto fortemente contrassegnato dalle querelle sulla pittura e sulla non-pittura, informale e noninformale, ho ritenuto necessario prendere una posizione totalmente divergente e questa mia scelta allora considerata avventata, mi ha portato poi ad essere il pioniere in Europa in questo campo"

Avatar utente
Artesegno
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 192
Iscritto il: dom 20 giu 2010, 16:52

Re: Fabrizio Plessi

Messaggioda Artesegno » mer 25 ago 2010, 0:13

Ringrazio molto Gianni e Artebrixia per questi due puntualissimi interventi.
L'estratto di una nota intervista di Plessi che Alessandro ha con grande puntualità e sintesi citato è sintomatica dell'innovazione nel campo dell'arte internazionale che Plessi ha portato; la quale supera, sorpassa la querelle di quegli anni "pittura/non pittura" (che si intendeva in quel contesto soprattutto tra arte informale/figurativa) come ben documentato dai materiali raccolti nel testo di Germano Celant "L'Inferno dell'Arte Italiana". Plessi aprì a un concetto mediale dell'arte a partire dalla sua acclamata rassegna del 1967 al Cavallino di Venezia presso Cardazzo (rimando qui soprattutto alla bibliografia del Crispolti e di Marchiori).
Le opere esposte in quella rassegna furono non più di 20 e sono state storicamente importantissime, hanno tracciato una rottura con le ricerche precedenti e sono state le prime cronologicamente. Soprattutto quelle di grandi dimensioni. Introvabili sul mercato, come hai anticipato Tu, Gianni, e hanno dei prezzi molto alti, molto più alti dei suoi dei decenni successivi.
A parte naturalmente le sue grandi installazioni, che sono le sue opere più importanti, segnaliamo anche le opere di soggetto acquatico e sul fuoco degli anni Settanta, queste ancora rintracciabili sul mercato stesso e a prezzi al momento più abbordabili rispetto al suo famoso ciclo del 1967.
Tra i grandi artisti viventi italiani Plessi è in assoluto tra coloro che hanno la più grande presenza museale internazionalmente. Molto sottostimato. Il mercato si sta cominciando finalmente ad accorgere con più decisione di lui. Secondo il mio parere potrà dare grandi soddisfazioni ai suoi collezionisti.

EXTRA53
Leader
Leader
Messaggi: 689
Iscritto il: mar 22 giu 2010, 11:27
Località: BRESCIA

Re: Fabrizio Plessi

Messaggioda EXTRA53 » mer 25 ago 2010, 11:12

Mi è capitato di vedere opere di Plessi degli anni 70 alle fiere ... diciamo ... meno impotanti quali Bergamo o Padova ecc.
Non mi è però capitato di trovarle a prezzi molto bassi !!! 25-30.000 erano le richieste per una tela di circa 70x100.
Cosa ne pensate delle sue opere di ultimo periodo ? Le trovo molto ruffiane ma anche accattivanti.
Il suo gallerista di riferimento chiede cifre astronomiche ( non so con quale risultato )

Un saluto

Avatar utente
Artesegno
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 192
Iscritto il: dom 20 giu 2010, 16:52

Re: Fabrizio Plessi

Messaggioda Artesegno » mer 25 ago 2010, 11:55

Giustissima puntualizzazione Franco!

Infatti Plessi è molto ben difeso dai suoi galleristi di riferimento, Contini in primis, e ciò sta dando immediati effetti sul mercato: chi ha quelle opere se le tiene, per cui quelle belle è sempre più difficile trovarle all'incanto. Nel momento in cui il mercato si comporta così su un artista, ciò precede aumenti di quotazioni.

artebrixia
Master Senior
Master Senior
Messaggi: 267
Iscritto il: dom 22 ago 2010, 9:17
Località: BRESCIA

Re: Fabrizio Plessi

Messaggioda artebrixia » mer 25 ago 2010, 12:14

La sua galleria di riferimento è la Planetario di Trieste? :?:

Avatar utente
Artesegno
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 192
Iscritto il: dom 20 giu 2010, 16:52

Re: Fabrizio Plessi

Messaggioda Artesegno » mer 25 ago 2010, 12:17

Ciao Alessandro!

E' Contini il riferimento attuale di Plessi, non so se sia diventato anche esclusivista.

brunog
Master Senior
Master Senior
Messaggi: 546
Iscritto il: mar 22 giu 2010, 15:27
Località: ROMA

Re: Fabrizio Plessi

Messaggioda brunog » mer 25 ago 2010, 13:44

Auguriamoci che il gallerista Contini non faccia come con Fabio Aguzzi...
Saluti

artebrixia
Master Senior
Master Senior
Messaggi: 267
Iscritto il: dom 22 ago 2010, 9:17
Località: BRESCIA

Re: Fabrizio Plessi

Messaggioda artebrixia » mer 25 ago 2010, 14:58

...........grazie, alla galleria di Piazza S. Marco a Venezia anni fa avevo visto alcuni Virgilio Guidi da favola ! :clap: :clap: :clap:

bonitoliva
Forumista
Forumista
Messaggi: 15
Iscritto il: mar 17 ago 2010, 15:02

Re: Fabrizio Plessi

Messaggioda bonitoliva » gio 26 ago 2010, 12:39

concordo Plessi é un grandissimo
e le sue opere degli anni 60-70 rappresentano un eccezionale
investimento...per quanto riguarda il trattamento riservato
da Contini ad Aguzzi risulterà impossibile per Plessi....
il ns. è ormai storia dell'arte basta leggere il curriculum...
Fabrizio Plessi é il ns. Christo!


Torna a “Mercato dell'arte”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite